Immigrazione e globalizzazione

E’ chiaro a tutti come l’immigrazione sia sbandierata su tutti i quotidiani come un grave problema per la nostra fragile economia. Come sempre la nazione italica, plasmata a immagine e somiglianza del fanatismo calcistico, si divide in due schieramenti. La xenofobia o l’amore acritico per una società multiculturale. Così, come sempre, si celebrano riti pubblici attraverso cui alcuni partiti politici si dichiarano pionieri nella lotta ai “mori invasori”, suscitando le ire della fazione avversaria, anche questa “arruolata” da altri partiti politici, che sostiene che l’immigrazione e la conseguente società multiculturale e multietnica siano di per sé un bene. Tuttavia, la questione credo meriti di essere analizzata con più spirito critico. Innanzitutto va valutato il dato oggettivo che spesso guerre e … Leggi tutto “Immigrazione e globalizzazione”

Hollywood: Obama contro Putin

I film sono solo finzione. Ma visto che è impossibile comunicare senza un contenuto, in ognuno di essi c’è un punto di vista. Talvolta tale punto di vista può diventare un messaggio, consapevolmente o meno. Un film da poco uscito nelle sale mi ha colpito per una serie davvero stupefacente di “coincidenze”, che prese insieme concorrono a formare un messaggio inquietante, sia che fosse nelle intenzioni dell’autore o meno. Il film di cui parlo, si chiama “The Equalizer, – Il Vendicatore”. Dal principio ha attirato la mia attenzione il fatto che il protagonista, il “Buono”, sia interpretato da un Danzel Washington molto simile a Obama e che il “cattivo”, sia il mafioso russo Wladimir Pushkin, il cui nome suona molto … Leggi tutto “Hollywood: Obama contro Putin”

Nel tempo dell’alienazione globale

Inizio la mia avventura con Vox Populi armato di molta speranza e determinazione. E’ un esperienza triste e dolorosa, certamente comune a molti lettori, quella di vivere in un mondo che pare assuefatto alle menzogne di cui è nutrito. E’ doloroso sbattere contro le resistenze delle persone, che fanno di tutto pur di non uscire dalla zona di comfort delle loro esistenze, con le loro narrazioni coerenti, con la loro ricerca di identità e con la loro ricerca di tranquillità (borghese, si sarebbe detto un tempo). E’ triste constatare come la maggioranza delle persone, continui a non vedere la manipolazione e l’alienazione a cui è sottoposta, sforzandosi con tutta se stessa di diventare “massa”, di abdicare alla responsabilità e alla … Leggi tutto “Nel tempo dell’alienazione globale”

In occasione del Natale.

Questa domenica è caduta un giorno interessante: il 21 dicembre. Il solstizio d’inverno rappresenta l’inizio dell’inverno. E’ il giorno più corto dell’anno e il sole sorge nel punto più basso dell’orizzonte. In passato questo periodo era legato alla morte della natura, tuttavia era un momento fondamentale dell’anno. Infatti dopo tre giorni di “stasi”, il 24 dicembre il sole comincia ad “alzarsi sull’orizzonte: le giornate cominciano ad allungarsi. Avviene quindi la nascita di Dio in quanto la luce comincia a vincere sulle tenebre. La “setta” cristiana che aveva conquistato il cuore dell’Impero, si appropriò di questa antichissima festa per dimostrare una certa continuità con gli antichi culti. Fece lo stesso col momento speculare dell’anno. Tre giorni dopo il solstizio d’estate, il … Leggi tutto “In occasione del Natale.”