La Coca Cola è accusata di omicidio plurimo ma è difficile smettere di acquistarla.

    Dal 2003 un gruppo di persone ha lavorato duramente per favorire il boicottaggio della Coca-Cola. Forse non tutti sanno che negli ultimi venticinque anni la Coca-Cola è stata accusata in Sud America di decine tra omicidi, rapimenti, stupri, torture e minacce dei sindacalisti delle sue fabbriche e dei loro famigliari. A questo link una presentazione con la documentazione riguardante le accuse, nomi, cognomi, liberamente scaricata dal sito www.killercoke.org. La maggior parte dei lavoratori delle fabbriche sono appaltati a terzi. I sindacalisti uccisi erano dipendenti di queste imprese terze. La Coca-Cola non può rispondere dell’omicidio di un sindacalista che rappresenta dei lavoratori che sono dipendenti di qualcun altro. Infatti sono stati dichiarati non colpevoli da una corte Usa. La Coca-Cola … Leggi tutto “La Coca Cola è accusata di omicidio plurimo ma è difficile smettere di acquistarla.”

Speranze europee: la ricostruzione laburista verso un ritorno a sinistra?

Il clima politico si sta surriscaldando al di là della manica. Sebbene le premesse possano sembrare disastrose, c’è un monito di speranza. È vero, le elezioni politiche si sono svolte da poco, a maggio 2015, e la vittoria di Cameron sembra non aver cambiato niente nelle priorità politiche del governo di Sua Maestà: controllo del debito pubblico, austerity, privatizzazioni, libera circolazione di merci e capitali ma non di esseri umani. In una parola, neoliberismo duro e puro. Per i Tories è stata una vittoria storica: il partito non ha avuto bisogno di alleanze con nessuno (alle elezioni vinte nel 2010 si erano presentati al fianco dei Liberal Democrats) e, seppure a fatica, ha resistito anche all’ingombrante Ukip di Nigel Farage. Naturalmente … Leggi tutto “Speranze europee: la ricostruzione laburista verso un ritorno a sinistra?”

La redazione di VoxPopuli va ad Atene

“Non accetto ultimatum, l’austerity è morta”, ha detto Tsipras in un duro discorso al Parlamento greco, a cui ha ribadito che la democrazia ellenica “non può essere minacciata” e che la Grecia “non è una colonia o un paria dell’Europa” (Ansa, 18 febbraio 2015) Dice sul serio? Sono tanti i dubbi, le speranze e le preoccupazioni che sta sollevando in questi mesi la vicenda greca, e ancor di più in questi giorni. Grecia ed Europa sembrano essere a un bivio: che la Grecia rifiuti o no le imposizioni di Bruxelles e di Berlino,  la  configurazione europea non sarà più la stessa. Nella storia dell’Unione per la prima volta il rappresentante di un paese sembra opporsi apertamente alle linee e ai diktat della Commissione Europea e … Leggi tutto “La redazione di VoxPopuli va ad Atene”