GRECIA, PROVE TECNICHE DI FUTURO. IL NOSTRO

ATENE Non è affatto il nuovo Bangladesh europeo, come i media internazionali si ostinano a dipingerla; la Grecia è dolosamente e strumentalmente brandita a minaccia, a monito di cosa accadrebbe al futuro dei popoli europei se non accettassero ancora più austerità e sacrifici. E’ un piccolo paese di appena undici milioni di abitanti, dove la maggior parte dei cittadini possiede un immobile di proprietà. Il vincolo esterno ha causato devastazioni senza pari sul tessuto economico, sociale e civile. Da queste parti, tutti ormai sanno cos’è la TROIKA (triade composta da Fmi, Commissione Ue, Bce): licenziamenti, tasse, tagli salariali e previdenziali, privatizzazioni, distruzione dei contratti collettivi di lavoro, disoccupazione di massa, che significa anche esclusione dal Servizio Sanitario Nazionale (ad oggi, … Leggi tutto “GRECIA, PROVE TECNICHE DI FUTURO. IL NOSTRO”

CRISI, E’ DAVVERO COLPA NOSTRA?

Evasione fiscale, Corruzione, Inefficienza, Pressappochismo, Assistenzialismo. Un autorazzismo inoculato da anni, un senso di colpa collettivo e permanente, che peraltro ha antiche radici, non proprio laiche. Cosa stiamo realmente vivendo? Ed è davvero COLPA NOSTRA? Proviamo a decifrare la propaganda dei media, cerchiamo di liberarci dall’indottrinamento veicolato dalle istituzioni culturali forgiate dal pensiero dominante e da quel maledetto peccato originale: “essere italiani”. Vediamo come funziona l’economia reale: Le parti in gioco sono tre: Lo Stato (Settore Pubblico), Famiglie, imprese e banche (Settore Privato), il resto del mondo (Settore Estero). L’EVASIONE FISCALE è una disfunzione che rientra esclusivamente all’interno del Settore Privato: un riequilibrio di quest’ultimo tramite una severa opera di controllo e repressione, unita a politiche conseguenti di rimodulazione del … Leggi tutto “CRISI, E’ DAVVERO COLPA NOSTRA?”

SVEGLIARSI CONVIENE

Globalizzazione, tra sogni altrui e incubi quotidiani Secondo il filosofo Fernando Savater “La realtà è ciò che oppone resistenza” e la nostra quotidianità lo dimostra. Il rapporto Censis 2014 arriva a certificare quasi 8 milioni tra disoccupati ed inattivi. Eppure “L’Italia uscirà presto dal tunnel”, avete mai sentito queste parole? Il Sogno americano si è tramutato in incubo globale. Per l’altra sua declinazione europea, i 25 milioni di disoccupati (al 7.2014) dovrebbero già dare la giusta proporzione al dramma che stiamo vivendo. Altra partita è quella dei precari e dei sottoccupati, altri milioni a carrettate già nel mattatoio del Mercato libero. Fino a qualche anno fa, persino le enciclopedie facevano fatica a definire la mondializzazione in progress: “interconnessione di…, integrazione … Leggi tutto “SVEGLIARSI CONVIENE”