TSIPRAS, LA FARSA CONTINUA. LE TAPPE DI UNA TRAGEDIA

La redazione di Vox Populi segue da tempo l’evolversi della crisi greca. Stiamo lavorando ad un documentario che sarà presto online accessibile a tutti, e tra poco torneremo in Grecia per seguire gli ultimi sviluppi, anche a seguito dell’indizione delle elezioni politiche anticipate previste per il prossimo Settembre. Abbiamo incontrato governanti e politici (ormai due categorie praticamente distinte), intellettuali e gente comune di ogni estrazione sociale. Via via, con vari articoli abbiamo cercato di tenervi aggiornati con notizie e riflessioni che hanno tenuto in fortissima considerazione il riscontro delle fonti, l’esperienza empirica, l’autonomia di giudizio e di analisi, il più possibile neutre rispetto alla propaganda mediatica che subiamo ogni giorno, che spesso da una visione distorta di ciò che viviamo, … Leggi tutto “TSIPRAS, LA FARSA CONTINUA. LE TAPPE DI UNA TRAGEDIA”

CINA, SCENE DA UN MATRIMONIO. LE FELICI NOZZE TRA LIBERISMO E DITTATURA

PECHINO Costruire contemporaneamente trenta edifici da venti piani in un fazzoletto di terra dovrebbe essere impossibile, come progettare in dieci anni l’insediamento di venti nuove città: inurbare almeno 300 milioni di contadini. Erigerne di nuove, perchè le vecchie già scoppiano (1). Pechino è sui 20 milioni, Shanghai sta per sfondare i 24, Nanchino si avvia verso la prima decina. Le targhe si estraggono al lotto dal 2011, c’è chi aspetta da quattro anni, sognando una nuova Bmw o una Hyundai. Non si vedono macchine di piccola cilindrata, lo status symbol vale anche qui, così come il quartiere finanziario: soliti vetri e grattacieli american style, i nuovi padroni del mondo si distinguono ovunque; la Finanza vuole sempre un posto al sole. … Leggi tutto “CINA, SCENE DA UN MATRIMONIO. LE FELICI NOZZE TRA LIBERISMO E DITTATURA”

KILL ME PLEASE, LA FORTUNA DI VIVERE (*)

Dopo “Due giorni, una notte“, continua l’avventura di Vox Populi nel mondo del Cinema: la settima arte tra riflessione e realtà. La Morte è forse il più grande mistero della vita. L’incognita dell’esistenza, l’epilogo che accomuna ogni essere vivente, è il terrore irrazionale dell’uomo fin dall’inizio dei Tempi. Il culto ultraterreno, è stato da sempre l’antidoto di conforto più efficace all’Oscurità. Se in Departures  di Yojiro Takita, Premio Oscar 2008 per il Miglior Film Straniero, il violoncellista Daigo ricompone corpi senza vita conferendo alla Morte quel rispetto e quella dignità che accomuna ogni individuo nel fisiologico passo verso l’ignoto, ritrovando il sorriso nel vivere la propria vita terrena, Kill me Please, di Olias Barco (opera vincitrice del Marc’Aurelio d’Oro della … Leggi tutto “KILL ME PLEASE, LA FORTUNA DI VIVERE (*)”

VENTI DI PASSIONE, MA ATTENTI ALLA RAGIONE – Riflessioni sul Sud Europa in Movimento

Demetrios vive a Patrasso, segue Syriza dal referendum: un “evento epocale“. Stephanos è un greco oriundo di Alicante e aveva capito da tempo: è antiTsipras ma spera in Iglesias e milita in Podemos. E pure Georgia, greca che vive in Italia, traduce articoli contro Syriza e il “nuovo Renzi Greco“, ma spera nei 5 Stelle, nei “prima o poi, grazie a Grillo“. Tutti loro sono consapevoli dei problemi di fondo: l’euro, la Ue, la Finanza, le multinazionali, l’assenza di sovranità nazionale. Quando si mettono in moto delle emozioni collettive, quando partecipiamo attivamente al raggiungimento di un obiettivo sentito profondamente e lo vediamo evolversi o involversi da vicino, siamo molto meno obiettivi perchè troppo coinvolti emotivamente. Siamo suggestionabili e fragili, ansiosi … Leggi tutto “VENTI DI PASSIONE, MA ATTENTI ALLA RAGIONE – Riflessioni sul Sud Europa in Movimento”

LA LUNGA NOTTE DEL LAVORO – Quando il Cinema incontra la realtà

“E’ normale, al loro posto accetterei anche io“. Sandra lo ripete più volte, anche al marito che la supporta incondizionatamente. Vaga per la cittadina belga di Seraing (dove i fratelli Dardenne hanno ambientato tutti i loro film), è in campagna elettorale per il referendum. Va di porta in porta, secondo programma. Un’altalena sconvolgente di emozioni, tra disperazione e speranza, tra calore umano e avidità, tra egoismo e solidarietà. Due figli piccoli, il marito commesso in una tavola calda. Ne va del loro futuro, anche perchè altrimenti dovrebbero “tornare ad abitare in una casa popolare“. Il titolare dell’impresa ha da tempo riorganizzato senza di lei, assente per malattia; adesso è rientrata, sta meglio. Ma il suo destino è di nuovo in … Leggi tutto “LA LUNGA NOTTE DEL LAVORO – Quando il Cinema incontra la realtà”

NON POSSIAMO. Grecia, Spagna, Italia. Esiste reale alternativa al neoliberismo?

La Soluzione finale della questione greca induce non poche riflessioni, sempre che non ci diciamo europei solo per astratto vicinato e quando dobbiamo subire imposizioni da qualche burocrate ex consulente di banche d’affari. Innanzitutto cos’è Syriza? Non è certo un partito di Sinistra – se per Sinistra si intende ancora la tutela e la promozione degli interessi delle classi lavoratrici -, come non è un partito guidato da interessi popolari, ma sostenuto da interessi americani. Plateale l’appoggio del Fmi, con lo studio sull’insostenibilità del Debito greco, reso pubblico nel bel mezzo della campagna referendaria e ripreso dallo stesso Primo ministro nel discorso alla nazione successivo alla vittoria. Tsipras ha cancellato con un tratto di penna lo Stato greco, posto le … Leggi tutto “NON POSSIAMO. Grecia, Spagna, Italia. Esiste reale alternativa al neoliberismo?”

GRECIA, DALLA SPERANZA ALLA TRAGEDIA – La cavia di nuovo in laboratorio, l’esperimento continua

Poco più di sei mesi di ossigeno virtuale, poi il condannato, la cavia, ovvero il popolo, è stato rispedito nella camera di tortura con una violenza senza pari. E’ il prezzo per aver gridato coraggiosamente “Oxi“: No all’austerità. Che invece il governo collaborazionista ellenico, l’ennesimo della Storia, ha utilizzato come delega in bianco per rendere strutturale la povertà presente e futura della propria gente, nonchè per svendere addirittura l’intero paese ai potentati transnazionali, alla finanza, alle multinazionali. Come globalizzazione crea. Si sono fatti imporre persino l’apertura domenicale dei negozi, diktat sui periodi dei saldi, regimentato pane, latte e proprietà delle farmacie. Privatizzare significa PRIVARE il Popolo di un qualcosa che appartiene a tutti. La Treuhandanstalt fu un’ invenzione del 1990, … Leggi tutto “GRECIA, DALLA SPERANZA ALLA TRAGEDIA – La cavia di nuovo in laboratorio, l’esperimento continua”

LO VUOLE IL POPOLO – Il referendum greco del 5 Luglio sarà davvero la svolta?

ATENE La paura e la speranza, chi detiene Potere, qualsiasi esso sia, usa l’una per imporsi e l’altra per legittimarsi. Far votare il proprio popolo su un accordo che di fatto non è più sul tavolo, è come scaricare su di esso tutto il peso di una responsabilità collettiva che non può avere: un popolo che per il 45% vive ormai al di sotto del livello di povertà, un popolo che da mesi nasconde i risparmi di una vita intera negli armadi, nelle scatole da scarpe, un popolo che ormai vive blindato in veri e propri caveau, a prova di intruso. Ma il furto più grave potrebbe arrivare proprio domani mattina, senza infrazioni, senza alcun segno di scasso, aprendo semplicemente … Leggi tutto “LO VUOLE IL POPOLO – Il referendum greco del 5 Luglio sarà davvero la svolta?”

RICCHI E POVERI. COM’E’ POTUTO ACCADERE?

  Sembra impossibile che paese di sessanta milioni di abitanti non riesca ad avere un’economia che possa sostenere l’intera popolazione, consentendole un buon tenore di vita. Peraltro, è lo stesso paese tra le prime potenze industriali del pianeta. Un paio di decadi fa. Una natalità al livello dell’Italia preunitaria (Istat, 2014), al Sud più morti che vivi (Rapporto Svimez 2014). Ben 8 milioni di persone non svolgono alcuna attività lavorativa (Censis,2014) e un polacco ormai guadagna più di un napoletano (Istituto di statistica europeo, 2011). E la dolce vita? E’ solo quella del 10% della popolazione che possiede il 50% della ricchezza (2014, Il Sole 24 Ore). Come è potuto accadere? I primi accenni di deindustrializzazione e di finanziarizzazione dell’economia … Leggi tutto “RICCHI E POVERI. COM’E’ POTUTO ACCADERE?”

Per un prossimo 25 Aprile

Vox Populi, settanta anni dopo, rende omaggio e gratitudine a tutti quegli italiani che combatterono per liberarci dallo Straniero e dal bisogno, per la costruzione della Repubblica Democratica fondata sul Lavoro. Tanti anni dopo, ci risiamo. Lo Straniero, il bisogno, la povertà diffusa: purtroppo è solo l’inizio di quel che verrà. Non fatevi incantare dalla retorica, la dittatura c’è, ma ha un altro stile, altre sembianze e altri strumenti repressivi: l’insicurezza economica, il ricatto, lo schiavismo moderno. Il LIBERISMO, in tutte le sue forme, è il nemico e oppressore dei Popoli. Le parole di Giacomo, giovanissimo eroe e martire, sono più attuali e illuminanti che mai. Buona Lettura, per un prossimo 25 Aprile di conoscenza, coscienza e azione collettiva. Cari … Leggi tutto “Per un prossimo 25 Aprile”