GLOBALIZZAZIONE E UE: LA LEZIONE DI ANTONIO GRAMSCI. CENTO ANNI FA

“E’ il grande Stato borghese supernazionale che ha dissolto le barriere doganali, che ha ampliato i mercati, che ha ampliato il respiro della libera concorrenza e permette le grandi imprese, le grandi concentrazioni capitalistiche internazionali”. Antonio Gramsci parla così della Società delle Nazioni, è il 19 Gennaio 1918 (1). Quella che chiamiamo “globalizzazione” viene da lontano, forse da lontanissimo: tra la scoperta dell’America e la rivoluzione industriale, tra l’estinzione della civiltà contadina e le trincee della prima guerra mondiale. Gli uomini mandati al macello nell’ “inutile strage” (2) e le donne arruolate alla catena di montaggio. Mentre raddoppia lo sfruttamento dell’individuo nel processo di accumulazione del capitale, si duplica la platea di chi consuma. E la famiglia, cellula sociale libera … Leggi tutto “GLOBALIZZAZIONE E UE: LA LEZIONE DI ANTONIO GRAMSCI. CENTO ANNI FA”

GLOBALIZZAZIONE: SIAMO SICURI DI AVER CAPITO BENE?

LA FRANCIA A MACRON: LA PROVA DI FORZA DEL SISTEMA E’ stata una prova di forza. Non certo l’ultima spiaggia del sistema euro – atlantico. Renzi, Tsipras, Macron. Il sistema affina sempre più le sue armi di ingegneria politica, che diventano via via dolose sciagure economiche e dolorose piaghe sociali. Stavolta, ha fatto il colpo perfetto in un paese chiave: la Francia. Che esattamente come Grecia, Portogallo, Irlanda, Spagna e Italia, va definitivamente normalizzata. La maggioranza del popolo francese ha dimostrato veramente di aver compreso la posta in palio? Globalizzazione o nazione? Poteri sovranazionali vs poteri nazionali. Marine Le Pen, non sarebbe stata certamente la netta alternativa che avrebbe ridato “potere al popolo”, come lei stessa propagandava. Eppure non tutti … Leggi tutto “GLOBALIZZAZIONE: SIAMO SICURI DI AVER CAPITO BENE?”

“DEMOCRAZIA”. CHI C’E’ DIETRO LA MASCHERA?

Ringraziamo l’amico A.G. Vox: ancora una volta, ha voluto condividere con VOX POPULI i propri studi e le proprie riflessioni.  Pubblichiamo il suo ultimo lavoro, una puntuale e articolata analisi sullo status della nostra Democrazia, in relazione ai poteri che realmente la governano. Buona lettura. OGGI LA DEMOCRAZIA È LA MASCHERA E NON IL VOLTO DEL REGIME DEMOCRATICO “Tutti i cittadini hanno diritto di associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale” (art. 49 Costituzione). “L’organizzazione sindacale è libera. Ai sindacati non può essere imposto altro obbligo se non la loro registrazione presso uffici locali o centrali, secondo le norme di legge. È condizione per la registrazione che gli statuti dei sindacati sanciscano un … Leggi tutto ““DEMOCRAZIA”. CHI C’E’ DIETRO LA MASCHERA?”

IL MONDO DI CEBOLLA, IL RITMO DELLE EMOZIONI

L’avreste mai detto? Cebolla. In una cipolla si nasconde un mondo, quel mondo di osterie latine dove si mischiano parole, sapori, odori, suoni e tradizioni; calici e relazioni. Nelle nebbie si fondono Bacco, tabacco e Venere, fino a svanire. Cebolla. Le ragazze. La spiaggia. Il cocco e gli ombrelloni, l’estate è già arrivata, eppure c’è di più. E’ una canzone libera per persone libere. “Cebolla” ha il ritmo della vita, spensierata ed ambiziosa: “Io voglio molto di più”. Yo quiero mucho más. Ma non è avida competizione, è forse desiderio di un proprio cambiamento da condividere, per realizzarsi tale. Perchè La vida es una comida para compartir. Tra patate, zucchine, hamburger e Gazpacho, impossibile non farsi coinvolgere e accarezzare, Cebolla … Leggi tutto “IL MONDO DI CEBOLLA, IL RITMO DELLE EMOZIONI”

SOLTANTO QUALCUNO non PUO’ DIVENTARE POVERO

PERCHE’ UNA SOCIETA’ ISTRUITA NON RIESCE AD IMMAGINARE IL PROPRIO DOMANI? Il prossimo 20 Marzo si celebrerà la “Giornata Mondiale della Felicità“. Ricorrenza annuale: ormai, ogni giorno ha la sua liturgia istituzionale programmata. Per quella stessa data, il calendario di Frate Indovino ci ricorda Sant’ Archippo di Colossi, seguace di San Paolo. Una storia, due manciate di secoli fa. I Tempi cambiano, il marketing resta. E tiene sempre il passo giusto: cosa c’è di più importante della felicità? In fondo, è il vero miracolo della vita. Forse l’unico. Nella classifica 2016, l’Italia è al 50° posto nel mondo dietro Nicaragua e Uzbekistan. Causa principale? La diseguaglianza: “Più cresce, più aumenta l’infelicità” . Secondo Oxfam Italia, l’1% più ricco degli italiani … Leggi tutto “SOLTANTO QUALCUNO non PUO’ DIVENTARE POVERO”

GRILLO: “IL RIMEDIO E’ LA POVERTA’ ”. DEGLI ALTRI.

Il Movimento 5 Stelle è una forza politica realmente alternativa al neoliberismo? Non è la prima volta che affrontiamo la questione, quantomai controversa. Buona lettura. — COSA NASCONDE LA “DECRESCITA FELICE”? Beppe Grillo ci ha augurato “buon Natale”, e ha finalmente fatto luce sul programma di politica economica del Movimento 5 Stelle, ciò che finora era rimasto molto vago. Ecco come usciremo dalla crisi: “IL RIMEDIO E’ LA POVERTA’”(1). Abbiamo più volte ascoltato dal vivo il politico Grillo, che già immerso nella campagna elettorale 2013 vedeva il nostro Domani: “Saremo più poveri, ma più felici”. Precari, dipendenti – vaucher, disoccupati, state tranquilli! Nessuno scossone in arrivo. Siete già nel futuro. Da Serge Latouche a Maurizio Pallante, alla Casaleggio Associati. Ognuno … Leggi tutto “GRILLO: “IL RIMEDIO E’ LA POVERTA’ ”. DEGLI ALTRI.”

GRECIA, I SEI MESI CHE HANNO CAMBIATO LA NOSTRA VITA

Fonte: www.scenarieconomici.it Versione pubblicata in Lingua Greca – Ελληνική έκδοση Così è nato il “Laboratorio Grecia”(*). Così è nata la nostra crisi. Cosa è davvero successo tra l’Ottobre 2009 e l’Aprile 2010? di Jacopo Brogi – United Photo Press – greecelab@gmail.com   Il 4 ottobre 2009, sembra un giorno come tutti gli altri, una vittoria come tante altre: l’ennesimo Papandreou succede all’ennesimo Karamanlis. Due famiglie, svariate decadi di una nazione: la Grecia. E il continente a nord di Creta, non sarà più lo stesso: Europa, principessa fenicia amata e venerata da Zeus. Oltre 2.555 giorni di “crisi”, da”krino”. “Separare”, la granella di frumento dalla paglia e dalla pula. “Scegliere”, “decidere”. E il 18 ottobre, il governo Papandreou denuncia che i … Leggi tutto “GRECIA, I SEI MESI CHE HANNO CAMBIATO LA NOSTRA VITA”

BELLI, PULITI E MOLTO PIU’ CATTIVI

Lo Specchio di Ettore Scola, 40 anni dopo In Omaggio al grande Ettore Scola, pubblichiamo un articolo tratto dal volume in uscita “LO SPECCHIO DIPINTO – Ettore Scola e dintorni”, a cura di Paola Dei. Prefazione di Nicola Borrelli, FALSOPIANO EDITORE, 2016. Di Jacopo Brogi Giacinto ha 10 figli, un milione di lire vinto per aver perso un occhio e una baracca imbottita da moglie, amante e parenti vari, nella periferia romana vista cupolone.  Dorme col fucile accanto al cuscino e convive con la paura: che qualcuno di casa possa scippargli il tesoro. Ogni società ha sempre avuto i suoi margini: viverci qualche volta è una scelta, più spesso è effetto  collaterale di uno sviluppo distorto che fabbrica anche sottosviluppo. … Leggi tutto “BELLI, PULITI E MOLTO PIU’ CATTIVI”

BREXIT: UN GIORNO NELLA STORIA. THANK YOU SO MUCH

Il 23 Giugno 2016 è già nei libri di Storia: si può ancora contare come cittadini e come popolo, nonostante la paura calata dall’alto e le falsa speranza profusa da chi sta più in sù. Si può ancora scegliere. L’uscita della Gran Bretagna dell’Unione Europea, è solo il primo passo: deve esserlo. Tocca a noi continuare il cammino: per una Europa di popoli liberi, che vivono in Paesi sovrani. Che cooperano e prosperano in Pace. Oggi possiamo festeggiare ed è un giorno speciale: godiamocelo. Finalmente abbiamo le prove… anche nel 21° secolo, la Democrazia può esistere. Basta saperlo. Un enorme GRAZIE alla maturità e al coraggio del popolo inglese. WE WON!  

70 ANNI DOPO, UN GRANDE NO

Il 2 Giugno 2016, non è semplice ricorrenza. La riforma costituzionale appena approvata dal parlamento, assieme alle legge elettoriale “Italicum”, hanno di fatto cambiato la forma di Stato vigente da quel referendum di 70 anni fa. Ci ritroviamo in un regime mediatico e governo – centrico, alunno disciplinato dell’Unione Europea: che prima o poi ci manderà la troika. E’ giusto esser chiari: pensiamo che Renzi governi l’Italia? Questo lo dicono i telegiornali. Draghi ha in mano il “pilota automatico“, appena sarà il momento premerà il bottone “spread”. E torneremo al 2011, magari con un governo appena eletto, legittimato a prendere misure di austerità ancora peggiori, che poi giustificheranno il “salvataggio” dell’Italia. Guardiamoci intorno: “siamo Europa”. Cosa è successo ai nostri … Leggi tutto “70 ANNI DOPO, UN GRANDE NO”