La coscienza felice dei circoli ARCI. Neoliberismo a tutto gas.

10 euro per entrare in un posto dove da bere costa come dalle altre parti. Devi fare la tessera. Entro perchè è il compleanno del mio amico, sennò non ci passavo neanche davanti. Alla fine un mio amico mi da la sua tessera ed entro a sgamo. 10 euro in più a chi guadagna milioni senza pagare le tasse mi facevano davvero girare le balle. Giancarlo 2, il locale dei Murazzi a Torino più alternativo, dove la gente dice: “ma cazzo sto posto è proprio per la gente come te”. Me? Boh..io vedo solo fighetti vestiti male. Comunque, andiamo a prendere da bere. Il barista con la sua aria da uomo vissuto (perchè lavora in un posto figo, undeground) mi … Leggi tutto “La coscienza felice dei circoli ARCI. Neoliberismo a tutto gas.”

“FAIR PLAY”, L’UNICA REGOLA DEL POTERE

IL PICCOLO GRANDE FILM DI LIONEL BAILLIU SULLA NOSTRA VITA ORMAI AZIENDALE Il lavoro, miraggio per troppi, può diventare un inferno gestito da pochi. E’ quando il fair play, il rispetto delle regole e delle persone, salta. E se perdere la partita di squash col capoufficio, significasse giocarsi il posto? “Negli affari non c’è fair play che tenga, niente questioni di coscienza, l’unica regola è raggiungere l’obiettivo: con ogni mezzo.” Jean-Claude non ha dubbi, così è arrivato in alto. Così vuole arrampicarsi, ancora più su. Persino in canoa. Ambizione, solo così si vince. “La sconfitta puzza, non c’è niente che appesti di più della propensione all’insuccesso. E tu puzzi di fallimento”. Charles lo spinge al limite, in palio c’è la … Leggi tutto ““FAIR PLAY”, L’UNICA REGOLA DEL POTERE”

COSA SUCCEDE DAVVERO IN VENEZUELA? LA LETTERA DEGLI ITALIANI

da cambiailmondo.org Pubblichiamo una importante lettera sottoscritta da diversi connazionali in Venezuela e inviata agli italiani, sulla strumentalizzazione della “presenza italiana” in questo paese – fatta in più occasioni anche da dirigenti politici e di Governo – e sulla (dis)informazione a senso unico che è rilanciata dai maggiori media italiani sul paese sudamericano. (Segue testo integrale) “Care italiane, cari italiani, cari connazionali, leggendo nei siti on line di gran parte dei quotidiani italiani ed ascoltando i report radiofonici e televisivi emessi dalla Rai e da altre catene, abbiamo purtroppo registrato che rispetto ai fatti venezuelani, vige una informazione a senso unico che rilancia esclusivamente le posizioni e le interpretazioni di una delle parti che si confrontano. Abbiamo anche letto e … Leggi tutto “COSA SUCCEDE DAVVERO IN VENEZUELA? LA LETTERA DEGLI ITALIANI”

Lista partecipanti Gruppo Bilderberg 2017 – Vassalli e alfieri. Mancano i Re.

Paolo Barnard scriveva in un suo articolo che il grande merito del Potere è stato quello di essere abile a non mostrarsi mai all’opinione pubblica. Riportava questa frase di Samuel Huntington, forse il più importante intellettuale liberista del secondo ‘900: “Gli architetti del Potere negli Stati Uniti devono creare una forza che sia sentita ma non vista. Il Potere rimane forte quando rimane nell’oscurità; se si espone alla visibilità del popolo, esso inizia a evaporarsi.“. Il Potere in questione è ovviamente quello delle elites neoliberiste internazionali, e della loro grandiosa rivalsa degli ultimi 50 anni. Questo Potere ha numerose sedi, sconosciute ai più. La WTO a Ginevra, la UE a Bruxelles, la finanza tedesca a Francoforte e quella anglosassone a … Leggi tutto “Lista partecipanti Gruppo Bilderberg 2017 – Vassalli e alfieri. Mancano i Re.”

GLOBALIZZAZIONE E UE: LA LEZIONE DI ANTONIO GRAMSCI. CENTO ANNI FA

“E’ il grande Stato borghese supernazionale che ha dissolto le barriere doganali, che ha ampliato i mercati, che ha ampliato il respiro della libera concorrenza e permette le grandi imprese, le grandi concentrazioni capitalistiche internazionali”. Antonio Gramsci parla così della Società delle Nazioni, è il 19 Gennaio 1918 (1). Quella che chiamiamo “globalizzazione” viene da lontano, forse da lontanissimo: tra la scoperta dell’America e la rivoluzione industriale, tra l’estinzione della civiltà contadina e le trincee della prima guerra mondiale. Gli uomini mandati al macello nell’ “inutile strage” (2) e le donne arruolate alla catena di montaggio. Mentre raddoppia lo sfruttamento dell’individuo nel processo di accumulazione del capitale, si duplica la platea di chi consuma. E la famiglia, cellula sociale libera … Leggi tutto “GLOBALIZZAZIONE E UE: LA LEZIONE DI ANTONIO GRAMSCI. CENTO ANNI FA”

Un passo avanti

Il potere significa essere sempre un passo avanti nel possesso e nello sfruttatamento delle informazioni. Bisogna avere le informazioni giuste e per averle bisogna avere la capacità di saperle individuare. Per trarne beneficio le devi saper sfruttare e avere la volontà di farlo. Google Adwords è lo strumento che fornisce, o meglio che forniva, Google, per sapere il numero di ricerche per una certa parola chiave effettuate sul suo motore. Qualsiasi parola, lettera o frase voi scrivevate su Adwords, lui vi restituiva il numero di volte che qualcuno nel mondo l’aveva cercata; su Google ovviamente, non su Yahoo, Bing o altri motori di ricerca (o Baidu, il “Google” in ideogrammi e Yandex, il “Google” in cirillico). Ma Google, in occidente, … Leggi tutto “Un passo avanti”

Un pesce fuor d’acqua

Il prossimo obbiettivo delle elites neoliberiste in Europa è l’attuazione dell’Unione Bancaria, un’operazione che serve a guadagnare importanti posizioni nella loro battaglia contro le democrazie. Dopo aver ripreso il controllo della finanza pubblica ora vogliono il controllo di quella privata. La sostituzione del capitale nazionale con quello internazionale passa inevitabilmente dall’acquisizione delle banche medio-piccole, il cui controllo permetterà loro di impadronirsi di tutte quelle attività produttive italiane che verranno private del credito necessario alla loro sopravvivenza. Gli artigiani, i negozi, i piccoli e medi imprenditori verranno tutti sostituiti  da grandi multinazionali. Sebbene il PD di Renzi abbia raggiunto notevoli obbiettivi nella desovranizzazione del Paese e nell’abbattimento dei diritti sociali, non da comunque abbastanza garanzie alle elites. Per fare quest’operazione serve … Leggi tutto “Un pesce fuor d’acqua”

GLOBALIZZAZIONE: SIAMO SICURI DI AVER CAPITO BENE?

LA FRANCIA A MACRON: LA PROVA DI FORZA DEL SISTEMA E’ stata una prova di forza. Non certo l’ultima spiaggia del sistema euro – atlantico. Renzi, Tsipras, Macron. Il sistema affina sempre più le sue armi di ingegneria politica, che diventano via via dolose sciagure economiche e dolorose piaghe sociali. Stavolta, ha fatto il colpo perfetto in un paese chiave: la Francia. Che esattamente come Grecia, Portogallo, Irlanda, Spagna e Italia, va definitivamente normalizzata. La maggioranza del popolo francese ha dimostrato veramente di aver compreso la posta in palio? Globalizzazione o nazione? Poteri sovranazionali vs poteri nazionali. Marine Le Pen, non sarebbe stata certamente la netta alternativa che avrebbe ridato “potere al popolo”, come lei stessa propagandava. Eppure non tutti … Leggi tutto “GLOBALIZZAZIONE: SIAMO SICURI DI AVER CAPITO BENE?”

“DEMOCRAZIA”. CHI C’E’ DIETRO LA MASCHERA?

Ringraziamo l’amico A.G. Vox: ancora una volta, ha voluto condividere con VOX POPULI i propri studi e le proprie riflessioni.  Pubblichiamo il suo ultimo lavoro, una puntuale e articolata analisi sullo status della nostra Democrazia, in relazione ai poteri che realmente la governano. Buona lettura. OGGI LA DEMOCRAZIA È LA MASCHERA E NON IL VOLTO DEL REGIME DEMOCRATICO “Tutti i cittadini hanno diritto di associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale” (art. 49 Costituzione). “L’organizzazione sindacale è libera. Ai sindacati non può essere imposto altro obbligo se non la loro registrazione presso uffici locali o centrali, secondo le norme di legge. È condizione per la registrazione che gli statuti dei sindacati sanciscano un … Leggi tutto ““DEMOCRAZIA”. CHI C’E’ DIETRO LA MASCHERA?”

25 Aprile 1945 – La fine di un’occupazione, l’inizio di un’altra

La guerra civile italiana, iniziata l’8 Settembre 1943 e finita il 25 Aprile 1945, è passata alla Storia col termine di Resistenza. Quando fai parte dei vincitori è difficile che tu metta in discussione quello che i vincitori ti raccontano su come è andata la Storia. Allora perchè oggi, 24 Aprile 2017, io che mi sento parte dei vincitori, la voglio mettere in discussione? Forse perchè oggi in Italia ci sono 113 basi militari statunitensi. Perchè la legge di bilancio dello Stato italiano, che determina quanto benessere avrà la popolazione, dev’essere approvata da dei burocrati a Bruxelles, non eletti da alcun italiano. Forse perchè le leggi che regolano il commercio in tutta la penisola, che impongono ai nostri pescatori e … Leggi tutto “25 Aprile 1945 – La fine di un’occupazione, l’inizio di un’altra”